Ti sarà inviata una password tramite email.

Colpo ad effetto nella movimentata campagna acquisti della dirigenza artusiana. Per rinforzare il pacchetto dei piccoli, strappandolo all’ovvio interesse di molte dirette contendenti, i Baskérs Forlimpopoli comunicano di essersi assicurati le prestazioni dell’atleta Lorenzo Brighi, guardia classe ’94 di 195 centimetri. Esterno atletico con un fisico rilevante per il ruolo, talentuoso e versatile, finirà per ricoprire più ruoli ed all’occorrenza potrà essere utilizzato da portatore di palla.

Cresciuto all’interno di una grande famiglia di cestisti, Brighi comincia a muovere i primi passi nella Pallacanestro 2000 Cesenatico, paese dove ha sempre vissuto. Gli ultimi anni da under li disputa alla corte dei Crabs Rimini, entrando anche in pianta stabile in prima squadra ove dal 2011 al 2014 milita in serie B. In questa fase Brighi mette in mostra le sue potenzialità, tanto da guadagnarsi la chiamata dalla A2 e nell’estate del 2015 si sì trasferisce alla Fulgor Libertas Forlì per poi spostarsi, stessa categoria, a Veroli. Nella stagione successiva veste la maglia di Orzinuovi e a dicembre firma con Cento dove milita anche nel campionato seguente giungendo alla finale playoff.

Quindi, nel campionato 2017/2018 firma coi Raggisolaris Faenza alla corte di coach Regazzi. Segue il passaggio a Crema a gennaio 2019, ove con Gigi Garelli in panca centra una meritata permanenza in B. Quindi, il ritorno in Romagna. Nel 2019/20, dopo un ottimo scorcio a Bellaria in C Silver, a fine gennaio sale sul Colle a Bertinoro. Prima dello stop pandemico, in 5 gare in Gold in maglia Scirea ne imbuca quasi 17 ad allacciata, mentre l’anno scorso in Silver ha chiuso a 12,6 di media.

Ecco le prime dichiarazione del neo acquisto: «Sono molto felice d’entrare a fare parte di questo gruppo. Ho avuto modo di parlare con tutto lo staff che già da inizio estate ha manifestato interesse nei miei confronti ed un progetto ambizioso da sviluppare. Sono carichissimo per questa nuova avventura e non vedo l’ora di iniziare a lavorare con i nuovi compagni di squadra e staff per toglierci belle soddisfazioni tutti insieme appassionatamente».