Ti sarà inviata una password per E-mail

Grande risultato quello raggiunto da Gymnica 96 a Desio, dove si è disputata la terza prova del Campionato Italiano di Serie A1 e A2 2019 di ginnastica ritmica. Con il totale di giornata di 73,800, il migliore in assoluto di questa stagione, le ragazze allenate da Chiara Domeniconi, Nadia Sicari e Pamela Barberini centrano infatti il terzo gradino del podio, con un bronzo che ripaga il lavoro di questi mesi e di tutti i podi sfiorati nelle tappe precedenti.

La prima a scendere in pedana è stata Silvia Muscolino alla fune, che con una splendida prestazione, densa di difficoltà d’attrezzo, ottiene un fantastico 13,850, secondo punteggio della gara a questo attrezzo e suo personal best in serie A.

Alle clavette strepitosa performance di Lucia Bellavista, sulle note della musica della famosa serie de “Il Trono di Spade”. Come una guerriera colleziona un 14,850, risultato di spessore che denota la crescita e la maturità tecnica conseguita dalla ginnasta.

Peccato invece per la palla, dove Matilde Fantini paga lo scotto della tensione e di un nervosismo che le fa sfuggire l’attrezzo una volta di troppo dalle mani. Finisce con un modesto 13,250, molto al di sotto, comunque, delle sue notevoli capacità.

Nota di merito infine per la ginnasta straniera in forza a Gymnica 96 per questo 2019, la slovena Aleksandra Podgorsek, che aveva la responsabilità di portare in gara due routines, una al cerchio e al nastro. Lo staff tecnico era molto preoccupato dopo il podium training del mattino, ma la ragazza, da vera professionista delle pedane internazionali, ha sfoderato tutto il suo bagaglio tecnico e ha sostenuto la squadra con due ottime esecuzioni: la prima da 16,300 e la seconda da 15,600.

Con questa bella prestazione la squadra di Gymnica fa così un balzo in avanti in classifica generale, passando dal quinto al terzo posto. Da confermare e, perché no, migliorare ulteriormente nella prossima e decisiva tappa di campionato, di sabato 16 marzo, al Pala Hilton Pharma di Ferrara. In questa ultima prova la somma finale dei punteggi decreterà quali saranno le tre società ad essere promosse in A1 per il 2020.