Ti sarà inviata una password tramite email.

Lutto nel mondo del volley italiano e romagnolo. All’età di 65 anni, al termine di una lunga battaglia con un male che lo aveva portato ad abbandonare la sua avventura alla guida dell’Ibiza a inizio 2020, è scomparso Piero Molducci, tecnico di origine cervese ma un’autentica istituzione per la pallavolo forlivese.

Il suo legame con la nostra città, del resto, era indissolubile. Prima da giocatore negli anni ’80, quindi alla guida della Moka Rica Forlì tra il 1991 il 1993 in serie A2. Importantissime annate in massima serie (Roma, Ravenna, Parma, Latina), prima del ritorno nella ‘sua’ Forlì, dove spese il quinquennio più importante della sua carriera tra il 2006 e il 2011. Alla guida del Volley Forlì, in due campionati, compì l’impresa che resta nella storia della pallavolo della nostra città: il salto dalla B1 all’A1, conquistata battendo la Marmi Lanza Verona in una finale al cardiopalma. Rimase ‘ancorato’ al sodalizio di Giovanni Gavelli fino alla retrocessione in A2 e la successiva ripartenza dalla B2. In seguito si trasferì nella sua seconda patria, la Spagna, guidando l’Almeria per sette stagioni (con tanto di ‘triplete’ nel 2016) e, appunto, l’Ibiza dal 2018 fino allo scorso anno.