Ti sarà inviata una password tramite email.

Nuovo arrivo in casa Softball Forlì, con la compagine ‘marchiata’ Poderi dal Nespoli che, come atteso, ha messo sotto contratto Alexia Lacatena. L’italo-americana è tesserata per Caserta, squadra che però è stata esclusa dal campionato 2022. Data la situazione, la dirigenza campana si è mossa per accasare l’atleta in una società di prestigio, ovviamente con il suo consenso: gli ottimi rapporti che legano Forlì e Caserta hanno fatto il resto. Lacatena arriva a Forlì con la formula del prestito gratuito annuale, anche se la sua esperienza sarà breve. La sua stagione è incentrata prima di tutto sulla preparazione ai campionati d’Europa con la Nazionale e altri impegni in maglia azzurra, finiti i quali tornerà negli Usa.

A rafforzare ulteriormente questa collaborazione, si aggiunge l’ingresso nella società romagnola di Giuseppe Edoardo Tarabuso. Ventisette anni, laureato in Giurisprudenza alla LUISS di Roma, Tarabuso è legato da tempo al Softball Caserta, prima come organizzatore di eventi nazionali ed internazionali di softball, poi come responsabile legale della società. Per Forlì svolgerà il ruolo di consulente con delega ai servizi legali e ai rapporti istituzionali.

Alexia Lacatena è nata nel 2002 e ha giocato per la prima volta in Italia nel 2019 con Caserta, sei partite nel campionato di A1. E’ tornata l’anno scorso totalizzando dieci presenze in pedana. Per la cronaca, ha firmato la ‘salvezza’ nel 7-6 con cui la formazione campana si aggiudicò il match serale al Buscherini. Lancia di destro e lancia soprattutto effetti; ha anche un bel giro di mazza, e sulle basi è veloce. E poi è giovane, ha margini di miglioramento inesplorati e già la prima stagione a Kentucky University le ha fatto fare un salto di qualità. “Extra Inning Softball”, autorevole sito web di softball americano, la pone al numero 37 in tutta la nazione fra le giocatrici di college nell’anno da matricola.

Alexia e la sua famiglia meritano qualche parola in più. Le sorelle Lacatena sono tre, e tutte giocano o hanno giocato a softball, anche se con traiettorie leggermente differenti. Nate in New Jersey da italiani, e con un ramo famigliare tuttora saldamente radicato in provincia di Bari, delle tre la maggiore è Maria. Sette anni più di Alexia, ragazza simpaticissima, giocava ricevitore ed ha lasciato l’agonismo dopo la carriera di college a Youngstown State (Ohio) e una breve parentesi in Italia, Roma 2017 in A1. Quell’anno fece anche la Coppa Coppe in prestito con Forlì. Milena è la sorella ‘del mezzo’, è andata anche lei a Youngstown State, gioca interno e sta frequentando l’ultimo anno.

Quanto ad Alexia, è apparsa da subito quella di maggior talento, e venne notata e portata in Nazionale quando ancora giocava con la high school in New Jersey, a Lenape Valley. Dalle categorie giovanili azzurre, oro agli Europei Under 19, si è guadagnata man mano spazio nel gruppo seniores, che ha vinto l’Europeo 2021 è poi è andato alle Olimpiadi di Tokyo. A Forlì ritroverà compagne di maglia azzurra come Cacciamani, Ricchi, Vigna, Gasparotto.