Ti sarà inviata una password tramite email.

La Pallacanestro 2.015 e la sua attività giovanile sono pronti a ripartire e hanno una grande fiducia sulla concreta possibilità di un imminente inizio delle attività dei ragazzi. A tal proposito la società, al fine di garantire la massima sicurezza e la tutela della salute di atleti, allenatori e dirigenti, sta valutando con attenzione tutte le indicazioni che vengono fornite dalla Federazione Italiana Pallacanestro e dal Sistema Sanitario Nazionale.

L’obiettivo, ovviamente, è quello di riportare il prima possibile i ragazzi in palestra. «C’è tanta voglia di ripartire – spiega Riccardo Pinza, presidente dell’attività giovanile –, dopo mesi nei quali il lavoro, dovutosi forzatamente fermare sul parquet, è continuato per programmare il futuro dei nostri ragazzi. Dopo tante settimane senza allenamenti, tutti abbiamo voglia di basket e di vedere i nostri ragazzi in palestra».

Punto fermo del settore giovanile resta Lorenzo Gandolfi, sbarcato lo scorso anno a Forlì e oggi confermato nel ruolo di responsabile del settore giovanile. Il contratto del tecnico ‘formatore’ è stato adeguato e al tempo stesso prolungato, nell’ottica concreta di portare avanti il progetto pluriennale cominciato dodici mesi fa. Una permanenza quanto mai necessaria, dunque, che ribadisce la ferma volontà societaria “di promuovere un’attività giovanile di qualità che porti a produrre, nel tempo, giocatori che possano diventare protagonisti in prima squadra“.

Infine, chiosa sull’Unieuro International Basketball Camp, il campo estivo previsto per i prossimi mesi che giocoforza sarà oggetto di cambiamenti in corsa. Vista la situazione che si è venuta a creare e le difficoltà di spostamento internazionale, non sarà infatti possibile poter contare sull’arrivo di istruttori stranieri, come si era pensato in un primo momento. La Pallacanestro 2.015 sta quindi studiando una forma alternativa, rivolta ai giovani di Forlì e dintorni, con l’immutato intento di svolgere un camp di alta qualità.