Ti sarà inviata una password tramite email.

Al termine di una lunga cavalcata in regular season da 17 vittorie un solo passo falso, ‘smaltito’ il lungo stop del campionato, per coach Giorgio Valli è tempo di riprendere ora il cammino verso il titolo di campione degli Emirati Arabi. Lo Shabab Al Ahli Dubai, la squadra guidata dal tecnico ex Pallacanestro 2.015, è del resto la grande favorita alla vittoria finale. Anzi, per la conferma sul trono del massimo campionato, considerando il trionfo dello scorso anno.

Ma i playoff, si sa, nascondono mille insidie e la cautela non è mai troppa. Così, il tecnico bolognese ha chiesto e ottenuto la firma niente di meno che di Brandon Triche, forte guardia classe ’91 ammirata a lungo in Italia tra serie A (Roma) e A2 (Trento e soprattutto Capo d’Orlando, compagno di Davide Bruttini). Triche, che ha firmato un contratto mensile con la compagine degli Emirati proprio in ottica playoff, viene da una stagione positiva con la maglia dei turchi del Pinar Karsiyaka, con tanto di partecipazione alla Fiba Europe Cup (9,6 punti di media). Insomma, un giocatore che con lo ‘svernare’ in campionati di basso livello centra tra lo zero e il nulla, se non per approfittare di un periodo ‘morto’ per il basket europeo come quello attuale.

Triche che, tra l’altro, va ad aggiungersi a una folta pattuglia di elementi già visti scorrazzare per importanti parquet del nostro continente nonché d’oltreoceano. Valli può infatti contare, tra gli altri, anche sul veterano Sam Young (quattro anni in NBA tra Memphis, Philadelphia e Indiana, oltre a un passaggio per Caserta nel 2014), il tedesco Maik Zirbes (Maccabi Tel Aviv, Stella Rossa, Bayern Monaco e Bamberg alle spalle) e il pivot ex Sassari Keith Benson.