Ti sarà inviata una password tramite email.

In terra francese, il forlivese Jacopo Faccioni e il ravennate Alessandro Cicognani l’hanno fatta da padroni, conquistando due pole position il venerdì e due schiaccianti vittorie nella gara 1 di sabato mattina e nella gara 2 di sabato pomeriggio. Mettono la freccia e scappano via ai cugini d’oltralpe anche in classifica generale, dove sono sempre più lanciati verso il titolo finale.

Q1 & Q2. I piloti sono usciti per la prima sessione di qualifiche di 15 minuti per determinare la griglia di partenza di gara 1. Nella categoria Ligier JS P4, la #23 HP Racing by Monza Garage con l’ingresso di Jacopo Faccioni ha conquistato la pole con il tempo di 2’03″887. L’auto #33 Les Deux Arbres guidata da Jacques Nicolet era dietro di due secondi, con il driver Nelson un terzo vicino a 0,08 secondi dietro l’auto gemella #34. La seconda sessione di qualifiche è iniziata poco prima delle ore 16. Dopo gli ottimi risultati ottenuti in precedenza, la #23 HP Racing by Monza Garage Ligier JS P4con Alessandro Cicognani ha conquistato la seconda pole position della giornata. La #34 Les Deux Arbres Ligier JS P4 ha avuto la meglio sulla #33 guidata da Nicolet.

Gara 1. Scattata dalla pole position, la #23 HP Racing by Monza Garage Ligier JS P4 guidata da Jacopo Faccioni ha tenuto il comando. La #34 Les Deux Arbres con Nelson alla Guida ha superato la vettura gemella #33 con Jacques Nicolet al volante. Nonostante il contatto con la #53 M Racing Ligier JS2 R, la #33 Ligier JS P4 ha raggiunto la vettura #34 e poi è passata al traguardo dei 20 minuti della gara. La vettura #23 della squadra italiana ha continuato ad allontanarsi dagli avversari, accumulando un vantaggio di quasi 20 secondi. A metà distanza, la finestra del pit-stop si è aperta. La #23 Ligier JS P4 è stata la prima della sua categoria a fermarsi. Jacopo Faccioni cede ad Alessandro Cicognani. Quando l’auto #34 Les Deux Arbres è entrata per la sua sosta, la #33 è rimasta fuori. Tuttavia, la strategia non ha dato i suoi frutti poiché Jacques Nicolet è tornato in pista dietro al #23, che era tornato in testa, e al #34. Ne è scaturita una battaglia tra le due vetture di Les Deux Arbres, conclusasi dopo un contatto e un testacoda della #33. Con un vantaggio di 25 secondi sulle rivali, la vettura #23 HP Racing by Monza Garage è andata a prendersi la vittoria, con Jacopo Faccioni che ha segnato il giro più veloce della gara in 2’04″917. Il podio è stato completato dal #34 e dal #33 di Les Deux Arbres.

Gara 2. La vettura italiana #23 HP Racing by Monza Garage Ligier JS P4, guidata da Alessandro Cicognani, ha iniziato la gara dalla pole con un vantaggio in più. I suoi rivali di Les Deux Arbres, il #33 di Jacques Nicolet e il #34 di Nelson, sono partiti dal fondo della griglia dopo essere stati penalizzati per non aver seguito le procedure della corsia box nella seconda sessione di qualifiche del venerdì. Sebbene entrambi abbiano scalato rapidamente l’ordine, gli sforzi del numero 33 sono stati rovinati da un testacoda che lo ha relegato in fondo al gruppo. Dopo 20 minuti di gara, le Ligier JS P4 #34 e #33 erano rispettivamente terza e quinta assoluta, ma molto indietro rispetto alla vettura #23 HP Racing by Monza Garage. I gap si sono ridotti dopo il pit-stop obbligatorio. La vettura #23 è ancora in testa alla gara, seguita dalla #34 e dalla #33, che duellano per il secondo posto. Jacques Nicolet si gira di nuovo a undici minuti dalla fine, mentre il suo compagno di squadra #34 ha subito la stessa sorte pochi minuti dopo. La vettura #23 HP Racing by Monza Garage si è assicurata la seconda vittoria del weekend, insieme al giro più veloce in gara di 2’05″016 con Jacopo Faccioni al volante.

Weekend che si conclude con il doppio successo dei romagnoli nelle due gare di giornata. Prossimo appuntamento il 9 e 10 luglio, unica tappa Italiana di Le Mans Series e di Ligier European Series. Una vittoria significherebbe l’ipoteca del titolo.