Ti sarà inviata una password tramite email.

«In questo momento un po’ tutto ci gira male, ma non cerchiamo alibi, al di là di tutte le varie difficoltà: costruiamoci i presupposti per la vittoria e andiamo a prenderci i tre punti». Con queste parole, con questo grido di battaglia, mister Massimo Paci prepara squadra e ambiente alla sfida casalinga che tra poche ore opporrà il Forlì all’attrezzato Crema di Alessio Tacchinardi.

Un concetto denso di significato, con cui lasciarsi alle spalle tutto il polverone post Fiorenzuola e, si spera, il momento grigio dei Galletti. Cercando di replicare le belle prove proposte con Mantova e Fiorenzuola, nella speranza, nel contempo, di riuscire a portare a casa il bottino pieno, che manca ormai da circa un mese alla Paci band. Ma anche per onorare, aggiungiamo noi, la memoria di Valdimiro Panzavolta, storico presidente del club forlivese scomparso nelle scorse ore.

Paci che poi aggiunge: «La formazione? Ancora non ho sciolto gli ultimi dubbi, però posso dire che l’approccio sarà fondamentale. Il Crema è una formazione forte, che può contare su Porcari in regia e Ferrari in attacco. Il nostro momento? Ci sta aver iniziato non bene nelle prime gare, perché abbiamo giocato con 7 ragazzi che non avevano fatto mai la categoria. Non sono preoccupato per questo. So che stiamo costruendo qualcosa d’importante. Abbiamo bisogno che ora i tifosi ci stiano vicini e lo sanno facendo alla grande. Gli applausi a fine gara di domenica scorsa ci hanno fatto un enorme piacere. Non sono preoccupato di alcune voci che potrebbero destabilizzare l’ambiente e sono straconvinto che faremo bene».

I CONVOCATI

Portieri: Baldassarri, De Gori
Difensori: Vesi, Gkertsos, Galanti, Marzocchi, Ferraro, Biasiol, Zamagni, Sedioli
Centrocampisti: Favo, Ballardini, Albonetti, Buonocunto, Baldinini, Pastorelli
Attaccanti: Pacchioni, Gomez, Pellecchia, Souare, Bonandi