Ti sarà inviata una password tramite email.

Dopo aver fatto da apripista nelle scorse ore riaprendo gli stadi di serie A a 1000 tifosi, l’Emilia-Romagna si prepara ad accelerare ulteriormente il passo anche per gli sport al chiuso. Secondo quanto riportato da Superbasket, infatti, la nostra regione avrebbe fatto fronte comune con Veneto e Lombardia, anticipando qualsiasi altra ‘riapertura’ omogenea a livello nazionale, e sarebbe pronta a consentire l’accesso a 700 spettatori sulle tribune dei palasport emiliano-romagnoli.

Le tanto attese ‘porte aperte’, che dovrebbero essere ufficializzate a tutti gli effetti nei primi giorni della prossima settimana, andrebbero innanzitutto incontro alle esigenze dei club di serie A di basket della nostra regione, alle prese con la prima giornata di campionato nel fine settimana del 27 settembre. Al tempo stesso, però, potrebbe coinvolgere anche le partite di Supercoppa di serie A2 (al via il 10 ottobre col derby tra Ravenna e Forlì), ma non è escluso che l’ordinanza regionale produca effetti sino al 7 ottobre. Quando cioè un nuovo Dpcm – atteso proprio quel giorno – potrebbe finalmente normare il tutto (con un capienza al 25%?) a livello nazionale.