A password will be e-mailed to you.
PODERI DAL NESPOLI FORLI’ – OLD PARMA
GARA 1 11 – 1 al 4° inning | GARA 2 1 – 0 al 8° inning

PODERI DAL NESPOLI FORLI’ – RHEAVENDORS CARONNO
Gare non disputate per impraticabilità del campo

La Poderi dal Nespoli vince sabato contro Parma ma domenica la pioggia blocca le gare contro il Caronno. In classifica, visto il pareggio fra Bollate e Saronno, la formazione forlivese rimane solitaria al secondo posto alle spalle di Bussolengo.

Programma dimezzato, dunque, nelle ultime due giornate del girone di andata. Nel weekend erano previste quattro gare al Buscherini. Sabato per l’ottava giornata del girone di andata la Poderi dal Nespoli riceveva la visita della Old Parma, con le gare previste per le 15 causa un temporale slittano alle 18 e, seppur giocate a tratti sotto la pioggia, si sono svolte regolarmente. In Gara 1 la Poderi chiude la partita in anticipo 11-1 alla quarta ripresa, mentre in Gara 2 è necessario un extra inning alle romagnole per aver la meglio sulle parmigiane (1-0 il finale). Domenica erano invece in programma le gare per la nona e ultima giornata del girone di andata, con il Caronno ospite al Buscherini, ma il maltempo, largamente previsto, ha mandato le formazioni a casa con data del recupero da destinarsi.

Tornando alle gare di sabato contro l’Old Parma, le forlivesi si trovano subito a rincorrere: al primo attacco una base ball al leadoff delle emiliane, una base rubata e un singolo dell’americana Edwards segna il primo punto per le ospiti. La Poderi prova subito a recuperare ma lascia due corridori in base ma non segna. Dal 2º inning Cacciamani e la difesa delle romagnole chiudono tutte le porte all’attacco del Parma, nessun corridore arriverà più in base: Cacciamani chiuderà con 10 strike out in 4 riprese, 1 valida e 1 base ball, ambedue nella prima ripresa. Di contro l’attacco della Poderi si sblocca proprio al 2º inning, con basi piene e due out Carlotta Onofri batte una linea che passa fra le gambe del terza base e spinge a casa i primi due punti. Base ball a Maulden e con basi piene il singolo di Grifagno porta a casa il punto numero 3. Il quarto punto entra poi su base ball a Piancastelli a basi piene. Il Parma effettua un cambio in pedana ma Forlì non molla la presa. Prima Ricchi che con un singolo porta a casa due punti ed infine Cacciamani che costringe all’errore il terza base e permette a Piancastelli di segnare il punto numero sette: 7-1 il parziale al 2º inning.

Altri tre punti alla terza ripresa con due out: prima il doppio di Grifagno che porta a casa Maulden in base ball ed infine il fuori campo da due punti di Piancastelli porta il punteggio sul 10-1. L’undicesimo punto che permette la chiusura anticipata alla quarta ripresa arriva con due corridori in base. Carlotta Onofri batte il doppio che permette di segnare e chiudere così l’incontro: 11-1 il finale al 4° inning. Nota negativa è l’infortunio occorso a Cerioni, che nel quarto inning, in un rientro in prima base, si procura una distorsione alla caviglia: in corso accertamenti sulla sua entità.

Gara 2 è però molto più difficile del previsto. Sfida dominata dalle lanciatrici straniere, Pauly per Forlì e Harrington per il Parma, cinque saranno le valide totali dell’incontro concesse dalle due lanciatrici (3 Pauly e 2 Harrington). La forlivese alla fine vince il duello, chiudendo con 12 strike out e 0 basi ball concesse, contro i 9 K e le 3 basi ball concesse dalla pitcher del Parma.

La prima occasione importante è del Forlì: Piancastelli in base ball prima avanza sul sacrificio di Ricchi, arriva in terza sull’eliminato di Cacciamani ma la sua corsa finisce in terza base con il terzo out sul battitore. Alla quinta ripresa due valide del Parma mettono i corridori in base, ma la presa al volo dell’esterno sinistro chiude l’inning senza punti. Al 7º inning Parma apre la ripresa con il doppio di Edwards ma prima l’eliminazione al volo di Melassi sul tentativo di bunt poi due strike out di Pauly lasciano a zero lo scorer. Alla fine delle riprese regolamentari il punteggio rimane invariato sullo 0-0 e si va al tie break, il terzo per Forlì in questa stagione.

Con un corridore posizionato in seconda base il Parma sfrutta anche l’unico errore della partita delle forlivesi per fare avanzare il corridore in terza ma nulla può sul doppio strike out di Pauly che chiude l’attacco delle emiliane. Forlì posiziona Laghi sul cuscino di seconda, Carlotta Onofri viene eliminata senza riuscire a fare avanzare la compagna, segue Ghilardi che batte sull’interbase che perde la pallina e permette a Laghi di arrivare in terza e Ghilardi salva in prima. In battuta Maulden, che batte sul lanciatore a cui sfugge per un attimo la pallina dal guanto, attimo che permette a Laghi di pestare casa base per il punto che chiude l’incontro: 1-0 il finale.

Con queste due vittorie ed il contestuale pareggio fra Bollate e Saronno, la Poderi dal Nespoli rafforza il secondo posto in solitario in classifica e allunga sul Saronno di una gara e di due sul Bollate. Le gare del sabato hanno visto il Bussolengo dominare sul Castelfranco, 9-0 e 7-0 i finali con entrambi gli incontri chiusi alla quinta ripresa. Pareggio fra Bollate e Saronno, come detto: le milanesi si aggiudicano Gara 1 con il punteggio di 6-0, ma cedono poi alle varesine per 0-9 al 5° inning. Divisione della posta anche fra Bologna e Caronno, dove le varesine vincono con il minimo scarto Gara 1 (2-1) ma poi Gara 2 va al Bologna che chiude con il netto punteggio di 9-2 alla sesta ripresa. Chiude infine un altro pareggio fra Collecchio e Caserta: le parmensi vincono Gara 1 7-0 al 6º, ma in Gara 2 si fanno riprendere dalle campane al 7º e ultimo inning, ‘girando’ l’incontro sull’8-6.

La classifica conferma la spaccatura che si stava evidenziando nelle giornate precedenti, fra il gruppo di testa e il resto. Bussolengo capoclassifica, seguito dalla Poderi dal Nespoli ad una gara, al terzo posto è sceso il Saronno a una gara dalle forlivesi e quindi il Bollate quarto con 11 vittorie ad una gara di distanza dal Saronno. Il secondo gruppo, delle inseguitrici, vede in tre gare racchiuse le rimanenti sei formazioni. Guida il gruppetto il Bologna con 6 vittorie, segue Caronno con 5, alle spalle un trio composto da Castelfranco, Parma e Collecchio con 4 vittorie e chiude Caserta con 3 vittorie.