Ti sarà inviata una password tramite email.

Dopo i grandi – serie C1, Under 18, Under 16 e Touch Rugby hanno già cominciato a sudare – è tempo di tornare in campo anche per i più piccoli di casa Rugby Forlì 1979. Fra lunedì e martedì scenderanno infatti in campo tutti i ragazzi del vivaio RF79, che va dalla Under 6 alla Under 14, per riprendere il percorso di crescita ovale bruscamente interrotto a marzo per le note vicende sanitarie.

Sarà una ripartenza in tutta sicurezza ed i ragazzi saranno monitorati sin dal loro arrivo al campo da rugby di via Borghetto Accademia, dove le norme anti-Covid emanate sia dal ministero della Salute che dalla Federazione Italiana Rugby sono state scrupolosamente seguite pur non senza qualche difficoltà. «I protocolli sono cambiati diverse volte e noi, con sacrificio sia in termini di risorse umane che in termini di risorse economiche, ci siamo via via adeguati – afferma un ottimista Paolo Satanassi, presidente della compagine forlivese –. Gli ambienti sono ripetutamente sanificati, i ragazzi vengono controllati sin dal loro arrivo e gli attrezzi sono costantemente igienizzati. I nostri allenatori ed educatori stanno facendo del loro meglio per organizzare il lavoro, pur non avendo ancora nessuna data di partenza, e la società ha deciso di adeguare sensibilmente la quota annuale al ribasso per venire incontro alle esigenze delle famiglie. È un momento  molto difficile, ma noi stiamo trovando ottimi spunti per ripartire e rilanciare la società anche in mezzo a tutta questa confusione».

La società, per dare l’opportunità a tutti di provare il rugby in sicurezza, ha deciso di offrire un pacchetto di tre allenamenti gratuiti a chi si presenta per provare il nostro sport fino al 15 ottobre. «È il nostro modo per dare un’ulteriore opportunità a chiunque, dai 6 ai 60 anni, voglia anche solo provare il nostro magnifico sport gratuitamente ed in sicurezza – conclude il ‘chairman’ biancorosso –. Se scatta la scintilla bene, altrimenti i ragazzi hanno fatto un’esperienza nuova ed amici come prima». Nelle pagine Instagram e Facebook RF79 e sul sito www.rugbyforli.net si possono trovare tutte le informazioni utili.