Ti sarà inviata una password tramite email.

Ora si fa sul serio. Certo, non che nelle scorse settimane gli impegni di campionato fossero passeggiate di salute, ma la palla ovale forlivese a partire dalla prossima settimana fino a metà maggio si gioca un’intera annata. Sì, perché il mancato accesso alla Poule Promozione ha portato il Rugby Forlì 1979 a passare per le forche caudine dell’altro raggruppamento, quello della Poule Salvezza, per strappare la permanenza in serie C1 anche per il prossimo anno.

I biancorossi saranno dunque attesi dal girone all’italiana della seconda fase insieme ad altre cinque compagini adriatiche, tra Emilia-Romagna, Marche e Abruzzo. Dieci giornate da tutto per tutto in cui è obbligatorio salvare la pelle evitando le ultime due posizioni della classifica, quelle che valgono la retrocessione in serie C2. Si partirà così domenica 16 febbraio con la trasferta in casa del Bologna, mentre l’esordio in casa all’Inferno Monti è fissato per l’1 marzo contro Ancona. Quindi Chieti, Macerata e Faenza, prima di dare il ‘la’ al girone di ritorno ripartendo dalla sfida casalinga contro i felsinei del 19 aprile.

Come detto, le ultime due del gruppo retrocedono in serie C2, mentre le altre quattro restanti continueranno a militare in C1. Per nessuna delle squadre in questione, chiaramente, esiste la possibilità di ‘salita’ in serie B. Il punteggio assegnato ad ogni partita segue le regole ‘classiche’: la vittoria vale 4 punti, 2 il pareggio, 0 la sconfitta. Un punto bonus viene poi assegnato in caso di 4 mete segnate in una partita e in caso di ko con scarto inferiore ai 7 punti.

16/02 | Bologna – RF79
01/03 | RF79 – Ancona
22/03 | Chieti – RF79
29/03 | RF79 – Macerata
05/04 | Faenza – RF79
19/04 | RF79 – Bologna
26/04 | Ancona – RF79
03/05 | RF79 – Chieti

10/05 | Macerata – RF79
17/05 |RF79 – Faenza