Ti sarà inviata una password tramite email.

Sconfitta anche dalla Stella Azzurra in un pesantissimo scontro diretto salvezza, San Severo è oggi il fanalino di coda del girone Rosso. Appena 8 punti conquistati sinora, con la vittoria che manca addirittura dall’11 febbraio scorso (poi otto ko di fila) e un rimescolamento delle carte che non ha portato alcun frutto. Con l’avvicendamento tra Lino Lardo e il suo vice Nicolas Panizza e il ‘cambio’ tra Andre Jones e Rotnei Clarke nel ruolo di play-guardia e l’arrivo di Riccardo Bottioni dalla serie B. Oggi, per provare ad evitare il girone Nero nei due recuperi in programma (i pugliesi giocheranno contro Forlì giovedì 8 aprile) e comunque scongiurare la retrocessione, il club giallonero si è affidato a coach Luca Bechi, tecnico livornese classe ’70 che fa il proprio ritorno in Italia dopo l’esperienza a Cento nel 2019. Negli ultimi mesi ha allenato in Ucraina al Mariupol e in Ungheria (Zte Kk Zalakerámia). Proprio contro la PF farà il proprio esordio sulla panchina pugliese, con Panizza che fa ritorno al ruolo di assistente.

«Ancora una volta – afferma il vice presidente, Nicola Biscotti –, semmai dovesse esserci bisogno, abbiamo confermato la nostra voglia di centrare la salvezza. Serviva dare una scossa alla squadra e crediamo che con la professionalità e l’entusiasmo di Luca, si possa affrontare il rush finale con più consapevolezza, forse, mancata nelle ultime partite. Fin quando la matematica non lo sancirà, noi continueremo a credere nel nostro sogno». Per farlo, San Severo ha (giustamente) blindato Marco Contento. Terzo marcatore della squadra a quota 12,7 punti in 27,4′, nelle scorse ore si era vociferato di una sua partenza in direzione Real Sebastiani Rieti (corazzata di serie B, dove Klaudio Ndoja sta brillando), ma il passaggio non si concretizzerà.