Ti sarà inviata una password tramite email.
2ª GIORNATA DI INTERGIRONE
PODERI DAL NESPOLI SOFTBALL FORLÌ – SESTESE SOFTBALL
SABATO 14 MAGGIO | GARA 1 ORE 14.00, GARA 2 ORE 16.30

Dopo il turno di riposo, la Poderi dal Nespoli ritorna in campo per la seconda giornata della fase di intergirone. Le forlivesi saranno impegnate in trasferta sul diamante di Sesto Fiorentino della Sestese. I risultati dello scorso weekend sono stati favorevoli alle forlivesi. La formazione del Caronno, uscita sconfitta dal derby varesino contro il Saronno, perde terreno dalle forlivesi, che rimangono sole in vetta alla classifica del girone B.

Tornando alla gara in programma, l’avversaria delle romagnole sarà la formazione della Sestese, che viene da un importante pareggio in chiave salvezza, contro l’Old Parma. Mentre le forlivesi, dopo un turno di riposo, riprovano a riprendere da dove avevo lasciato. Non sarà a disposizione del tecnico Juni la Mambelli: distorsione alla caviglia, per lei ancora un po’ di riposo.

Nella passata stagione, lo scontro fa Forlì e Sestese si gioco all’open day e finì in parità. Gara 1 vinta dalle  forlivesi per 10-2, mentre in gara 2 le toscane rifilarono un secco 0-7 in cinque inning ad una ancora assopita Poderi dal Nespoli. Quest’anno la squadra toscana ha cambiato molto. Tutta nuova la pedana, sia italiana che quella straniera. Fabbri e Monari (ex Castelfranco) prendono il posto di Balloni e Pergola per quanto riguarda la pedana AFI, per quella straniera le toscane si sono affidate a due lanciatrici sudamericane, la giovane peruviana Pizarro Hilario Maria e la più esperta cubana Diaz Nunez Iraimis. A quest’ultima vanno assegnate le tre gare vinte finora dalle toscane.

A livello statistico, nel confronto, la Poderi si fa apprezzare in tutti i reparti. In attacco la media battuta di .184 si scontra con la media di .339 delle forlivesi, che contano due giocatrici con oltre 500 di media battuta. Anche la produzione punti è ha favore delle romagnole: 78 quelli segnati dalla Poderi e 16 quelli delle toscane. In pedana il divario è netto. Contro una media ERA di 2,78 dei lanciatori romagnoli – e nella Poderi non è ancora presente il lanciatore straniero –, la Sestese con 4,71 di ERA dovrà faticare a tenere a freno le mazze forlivesi.

Le altre gare della giornata prevedono un interessante duello fra Castelfranco e Saronno, in cui le venete non vogliono perdere l’aggancio con il Caronno ed il Saronno vuole rimanere in scia della capolista Bollate. Torna in campo anche il Pianoro in casa dell’Old Parma e anche questa sfida è molto importante per ambedue gli schieramenti, mentre il Bollate sarà impegnato in una abbordabile trasferta a Nuoro. Infine, il Caronno proverà a cambiare marcia contro le emiliane del Collecchio per tenersi lontano dal terzo posto e sfruttare anche un passo falso delle romagnole.