Ti sarà inviata una password tramite email.
CAMPIONATO NAZIONALE SERIE A1 – 5ª GIORNATA GIRONE DI ANDATA
PODERI DAL NESPOLI FORLÌ – CASERTA SOFTBALL
GARA 1 2-0 | GARA 2 6-7

Ancora una prova con tante ombre (terzo pareggio in cinque giornate) per la Poderi dal Nespoli, che vince gara 1 ma cede poi in gara 2 alle campane del Caserta. La formazione romagnola chiude così il girone di andata al terzo posto in classifica, ultimo posto valido per la post-season, alle spalle di Castelfranco e Pianoro.

La squadra romagnola, che sta attraversando il classico ‘momento no’ nelle prestazioni, ha mostrato qualche segnale di miglioramento in gara 1, sabato pomeriggio al Buscherini. In pedana la sfida fra due giocatrici del team Italia, la pitcher di casa Ilaria Cacciamani e per le campane la giovane Alexia LaCatena. La partita si apre con un triplo della LaCatena sul conto pieno, Cacciamani reagisce e con una rimbalzante e due strike-out chiude la ripresa indenne. Nella parte bassa della ripresa Forlì porta due corridori sulle basi, ma lo strike-out su Banchelli chiude la ripresa. La gara si sblocca al terzo inning: con un out Piancastelli batte una lunga palla che si stampa sulla rete di fondo e diventa un triplo per il corridore. Cacciamani coglie subito l’occasione e con un singolo spinge a casa il primo punto forlivese. 1-0 il parziale al terzo inning. Al quinto inning arriva il punto del 2-0. Questa volta Piancastelli in base per ball viene spinta a casa dal triplo di Cacciamani. Nelle ultime due riprese Cacciamani con concede più nulla e chiude con 3 valide concesse e 11 strike-out messi a segno. Non da meno la naturalizzata LaCatena, che, sebbene accusi il doppio delle valide, mette a segno 10 strike-out e colpisce una delle tre valide delle campane.

Gara 2 sembra nascere sotto buoni auspici. Al primo inning l’attacco forlivese passa in vantaggio: Piancastelli aggredisce il primo lancio e batte la pallina oltre la recinzione per 1-0 iniziale. Il Caserta pareggia alla terza ripresa, nell’inning successivo la Poderi ristabilisce le distanze. Apre la ripresa Ricchi con un triplo, che poi corre a casa sulla battuta di Carlotta Onofri per il parziale di 2-1. Al sesto inning succede quello che non vorresti. L’olandese Elizabeth, in pedana per Forlì, litiga con la zona di strike e concede qualche baseball di troppo. Con i corridori sulle basi, entra in pedana Banchelli ma Caserta continua a crederci e, complici anche due errori delle locali, saranno ben 6 i punti segnati dalle campane per il momentaneo 2-7. Nella parte bassa dell’inning l’attacco forlivese sembra ritrovarsi e segna 4 punti, lasciando anche il corridore del pareggio in terza: 6-7 alla fine della sesta ripresa. Nell’ultimo attacco possibile per il Forlì, il cambio in pedana tra la straniera Gongora e il pitcher di gara 1, LaCatena, blocca la rimonta delle romagnole. Due strike-out e una rimbalzante chiudono l’incontro a favore del Caserta.

Continua così il periodo opaco delle romagnole. Al giro di boa si ritrovano terze in classifica con una media di .500 (cinque gare vinte e cinque perse), con due gare di distacco dal Pianoro che domenica ha vinto il doppio scontro con il Collecchio e tre dalla capolista Thunders. che invece è stata fermata sul pareggio dalla Sestese. Sarà proprio la Sestese a fare visita alle romagnole per la prima giornata di ritorno sabato prossimo sempre sul campo del Buscherini.