Ti sarà inviata una password tramite email.

Un finale trilling con un Hayes sugli scudi non basta a Forlì per avere ragione di una coriacea Tramec Cento, che si impone sulle tavole del Palafiera per 88-87 estromettendo i padroni di casa dalle Final Eight in maniera definitiva. A nulla, dunque, servirà la sfida contro Ferrara di domenica prossima. Pallacanestro 2.015 che, nonostante tutto, è stata anche autrice di una discreta prestazione, ma nel finale di partita è mancata la giusta lucidità, la ‘zampata’ decisiva per aver ragione degli emiliani.

D’altronde, i ragazzi di coach Dell’Agnello non hanno approcciato male la gara. Infatti al 5’ il tabellone recita 13-6, vantaggio interno con un Carroll ispiratissimo coadiuvato anche da Benvenuti e Palumbo autori di una partenza sprint. Gli ospiti però reagiscono e contengono le sfuriate forlivesi grazie a James e Zilli e così il primo parziale si chiude 23-20. Al rientro dal primo mini intervallo, l’equilibrio è il principale protagonista della gara: al 15’ il punteggio è fissato sul 31 pari, poi sul 33 pari con Carroll che si prende una vacanza non programmata e il gioco di Forlì ne risente. Gli ospiti ne approfittano e, grazie ad un parziale di 7-3, scappano sul 36-40 costringendo la panchina forlivese a chiamare minuto di sospensione. Al rientro in campo Hayes si iscrive alla gara realizzando 6 punti. Gli uomini di Mecacci, però, rispondono colpo su colpo e grazie ad uno Zilli super lusso – per lui 13 punti nel primo tempo – e a Ranuzzi riescono a chiudere la prima frazione in vantaggio di 4 punti, 41 a 45.

Dopo l’intervallo lungo la gara resta equilibrata. L’Unieuro ricuce grazie a Benvenuti ma gli ospiti non mollano e a metà del terzo parziale sono ancora davanti, seppur solo di una lunghezza, 55 a 56. E’ con una conclusione dall’arco che Forlì ritrova la leadership della gara e prova a scappare cavalcando i suoi veterani, Sono infatti Giachetti e Bruttini i protagonisti del finale del quarto che si chiude 66-64 per i romagnoli. Gasparin ridà il vantaggio ai suoi all’inizio della frazione conclusiva. Cento, grazie ad un Tomassini on fire, non staccherà più le mani dal manubrio respingendo gli assalti dei padroni di casa guidati da Hayes.

Nel dettaglio, dopo il 69 pari firmato Carroll a metà circa della frazione conclusiva,  la Tramec ritrova il vantaggio grazie alla tripla di James. I due liberi di Bolpin ridanno fiato e speranza all’Unieuro, è però il numero 7 centese a restituire due possessi di vantaggio ai suoi. Hayes risponde da par suo e la gara si fa vibrante ma è ancora l’ex Verona a sospingere i ferraresi sul 75-80 costringendo ai ripari coach Dell’Agnello. Al rientro dal timeout il duello rusticano continua. Il numero 19 biancorosso, alla prima partita dopo lo stop forzato di domenica, piazza punti in serie fino a riportare i suoi a contatto quando sul cronometro mancano 7”03’. Gli ospiti rimettono il pallone in gioco e Forlì commette fallo. James è protagonista di un sanguinoso 0/2 dalla lunetta che consegna la palla della vittoria ai padroni di casa. Ma il tempo è poco e Hayes non riesce a tramutare le speranze dei tifosi in realtà.

Unieuro Forlì – Tramec Cento 87-88
(23-20, 41-45, 66-64)

FORLÌ – Hayes 24 (4/7, 3/5), Carroll 19 (2/6, 3/7), Benvenuti 15 (6/8, 0/2), Bolpin 6 (0/2, 1/2), Palumbo 6 (3/5), Natali 6 (2/2), Pullazi 5 (0/1 da 3), Bruttini 4 (2/4), Giachetti 2 (1/2, 0/3), Ndour ne, Bandini ne, Flan ne. All. Dell’Agnello.

CENTO – James 22 (5/10, 2/2), Tomassini 16 (1/1, 4/7), Zilli 15 (5/6), Dellosto 8 (2/4, 1/3), Barnes 7 (2/6, 1/4), Gasparin 7  (2/4, 1/3), Ranuzzi 5 (2/3), Berti 5 (2/2), Guastamacchia 3 (1/2 da 3), Re ne, Moreno ne. All. Mecacci