Ti sarà inviata una password tramite email.

La prima stagione tra i ‘grandi’ è già dietro l’angolo e i Tigers Basket 2014 sono più che mai pronti ad affrontarla a testa bassa e coltello tra i denti. L’anima forlivese ‘originale’ delle tigri migrate a Cesena, infatti, nel 2020/21 sarà impegnata nel campionato di serie D, ammessa al piano di sopra dal Comitato Regionale dopo due stagioni in Promozione. Lo scorso anno la compagine forlivese stazionava al 12º posto del girone F, prima della ‘serrata’ dovuta all’emergenza sanitaria.

Così, in attesa di novità da Bologna su formula e gironi, l’avventura in serie D è stata nuovamente affidata a coach Michele Lapenta, oramai storica figura della compagine forlivese. Lapenta si prepara infatti alla sesta esperienza sulla panchina arancionera, considerando gli anni da assistente in serie C Gold con i ‘vecchi’ Tigers e quindi le più recenti annate in Prima Divisione e Promozione, con una capatina pure sulla panchina della Libertas Green. Al suo fianco, la new entry è rappresentata da Andrea Mazzotti, che, in arrivo dalla Spem Ravenna, andrà a ricoprire il doppio ruolo di vice allenatore e direttore sportivo.

Quindi, parola al campo. Ai ‘veri’ protagonisti della prossima stagione, pronti a scendere sul parquet per difendere la maglia Tigers 2014. Le prime mosse del club forlivese si sono così innanzitutto indirizzate verso la conferma dello zoccolo duro del roster. Partendo, cioè, dall’assicurarsi la permanenza a Forlì del condottiero di mille battaglie, il playmaker Simone Valpiani, che difenderà la canotta Tigers per il settimo anno consecutivo, al netto di una breve parentesi all’Aics nel 2019. Insieme a lui, ci saranno nuovamente anche il playmaker Filippo Valgimigli e l’esterno Riccardo Poggi, altri storici volti Tigers sin dalla serie C Gold del 2014. Dalla squadra dello scorso anno, inoltre, confermato anche Gianmarco Biondi, play-guardia classe ’99 che, arrivato nel 2019/20 a stagione in corso dalla Libertas Green, mise in mostra importanti doti a livello balistico e realizzativo.

Sempre vigili sul fronte mercato, pronti a cogliere opportunità e occasioni per rinforzare il roster e altre probabili conferme in arrivo, Lapenta & Mazzotti nelle ultime ore hanno ‘piazzato’ un’importante tripletta di nuovi arrivi chiamati ad alzare ulteriormente l’asticella in casa Tigers. Il primo innesto è l’ala forlivese classe ’94 Max Mariani, che abbandona la ‘sua’ Aics per tornare a calcare i palcoscenici di serie D. A lui, oltre all’importante carica di esperienza, verranno richiesti anche importanti compiti sul fronte offensivo, potendo aprire gli spazi sfruttando l’affidabile tiro dalla lunga distanza. Sotto le plance giostrerà invece il classe 2002 Mohamed Syla, che fa così il proprio ritorno a Forlì – è un prodotto del settore giovanile OneTeam – dopo la gavetta in U18 a San Marino e il passaggio alla Livio Neri Cesena in Promozione.

Il jolly di Forlì, però, sarà senza dubbio Francesco Polyeshchuk, play-guardia classe ’98 che Mazzotti si è portato con sé proprio dalla Spem. Uno dei perni del salto dei ravennati in Promozione e poi in quintetto base lo scorso anno nella stessa categoria, per lui si tratta di fatto dell’esordio in D, pronto a rivestire un ruolo importante nello scacchiere di Lapenta.