Ti sarà inviata una password tramite email.

Il ‘testacoda’ valevole per la seconda giornata di ritorno si dimostra più impegnativo del previsto e il 90-77 finale con cui i ragazzi di Coach Sandro Dell’Agnello hanno la meglio sui giovani virgulti nero stellati pare giusto ma fin troppo severo. L’Unieuro mette in cascina altri due punti e si prepara ad una partita chiave contro Ferrara.

Rush 7. L’americano di passaporto svedese rimane in campo 31’05” rendendosi utile come sempre; recupera palloni (3), dispensa assist (5) raccoglie 6 rimbalzi e realizza 14 punti. La solita partita di sostanza costellata da giocate difensive di prim’ordine  

Giachetti 6. La partita del capitano non è delle migliori dal punto di vista balistico: le sue soluzioni offensive nei quasi 26′ giocati sono solo 4 e gli fruttano 5 punti, tutti nella parte finale della gara. Rifiuta forse qualche tiro di troppo, ma quelli obbligatori li prende e li manda a bersaglio.

Campori 6,5. Solita partita volitiva in difesa per il forlimpopolese, che nel primo tempo è chiamato a limitare Thompson. Luca lo fa bene e aggiunge alla specialità della casa anche due tentativi da dietro l’arco dei tre punti non andati a segno e 4 liberi realizzati

Bolpin 5. Quasi 13′ in campo per il #13 di Dell’Agnello, che sporca il proprio tabellino personale grazie ad una penetrazione forzata a difesa schierata. Questo l’unico lampo di una partita per lui difficile.

Landi 7. 18 punti, 7/14 dal campo, 6 rimbalzi, 1 assist e una palla recuperata. Un’altra partita in crescita per il lungo ex Virtus Roma.

Dilas 6. Altra partenza in quintetto per Samuel, che gioca 8’06”, realizza 2 punti e mette fisicità difensiva a disposizione della squadra.

Ndour n.g.

Rodriguez 7. Dopo molti bassi, l’ex Roseto sfoggia una prestazione in crescita proprio contro la sua ex squadra. 25′ e mezzo, 15 punti, 2 rimbalzi 2 assist e una palla persa. Unico neo di una gara discreta il 20% al tiro dalla lunga distanza (1/5).

Bruttini 6. 21′ in campo in cui il totem biancorosso soffre inaspettatamente la fisicità dei lunghi avversari. Comunque il #33 raccimola 9 punti e 7 rimbalzi che risultano utili alla causa.

Roderick 7,5. 21 punti, 11 rimbalzi, 4 assist e 5 falli subiti. Statistiche degne del premio di MVP del mese di dicembre che l’LNP gli consegna prima della gara.

All. Dell’Agnello 6. L’avversario non è di quelli difficilissimi da affrontare e la sua squadra sembra saperlo fin troppo bene. Per la vittoria basta infatti stringere le maglie difensive nei minuti centrali del quarto quarto.