Ti sarà inviata una password tramite email.
Unieuro Forlì – Sapori Veri Roseto
Domenica 16 febbraio, ore 19:00 | Unieuro Arena, Forlì

La Pallacanestro 2.015 non poteva trovare avversario migliore, perlomeno sulla carta, per ripartire dopo il passo falso di Verona. Sì, perché il fanalino di coda Roseto, pur tra mille incognite e con tutte le attenzioni del caso che merita, è probabilmente la squadra più ‘morbida’ da affrontare, a maggior ragione tra le mura amiche di via Punta di Ferro. Squadre che lottano per obiettivi diametralmente opposti, costruite in maniera diametralmente opposta – profondità e talento da una parte, rotazione ‘confusa’ nonché giovanissima, sulla spinta del progetto Stella Azzurra, dall’altra –, l’Unieuro, vincendo, avrebbe la matematica certezza di presentarsi alla fase a orologio da seconda classificata del girone Est.

Da segnalare, inoltre, che gli abruzzessi sbarcano a Forlì con parecchie assenze pesanti. Non saranno infatti della partita l’ex Tigers Antonio De Fabritiis (out da più di un mese), Abramo Canka e Pierfrancesco Oliva. In forte dubbio, invece, la presenza del playmaker di origine croata Leo Menalo. Attenzione all’orario della palla a due: causa manifestazione nei padiglioni fieristici, si gioca alle ore 19.

Dagli Spogliatoi

Jacopo Giachetti: «Ci aspetta una gara insidiosa, e sono sicuro che Roseto verrà a Forlì per giocarsi al meglio le proprie carte. In passato siamo già rimasti scottati in due partite che, in partenza, sembravano simili: sappiamo quindi che gara ci aspetta e dobbiamo affrontarla nel migliore dei modi per riprendere il nostro cammino, visto che mancano pochissime partite alla fine della regular season e vogliamo chiuderla nel migliore dei modi».

Giacomo Rossi (general manager): «La vittoria di domenica scorsa ci ha ridato sicuramente più morale, anche se lo abbiamo tenuto sempre alto nonostante il periodo difficile. Quello che stiamo cercando di fare è di lavorare duro e bene durante la settimana soprattutto per cercare di recuperare chi non è ancora al 100%. Aver avuto una settimana intera a disposizione per preparare la partita di Forlì ci potrebbe aver aiutato dal punto di vista fisico, è chiaro però che la trasferta sarà molto difficile. Affrontiamo un squadra che sta facendo un gran campionato: andremo in Romagna cercando di dare il massimo per provare a giocarci la nostra partita, sperando di rimanere a contatto sino alla fine».

Momento Roseto

Un avvio di stagione tutt’altro che da buttare, poi un lungo e inesorabile buco nero a livello di risultati, tra scelte di mercato più o meno comprensibili (Bobby Jones preso, da salvatore della patria, poi ripartito dopo poche partite) e un futuro a livello societario tutt’altro che solido. Sta di fatto che gli Sharks hanno ottenuto giusto domenica scorsa la prima vittoria del loro 2020, superando una Piacenza in grande difficoltà. Roseto veniva da ben sette sconfitte consecutive che la avevano portata all’ultimo posto in solitaria.

Punti di Forza

La sfacciataggine di chi non ha nulla da perdere, di chi, nei prossimi due mesi, si gioca la permanenza in serie A2 e, chissà, un futuro nel vero senso della parola. Facile a dirsi, ma lo è forse ancor di più se consideriamo che, per il secondo anno consecutivo, Roseto è composta in larga parte da componenti under e millennials classe 2000: incognite magari un po’ più prevedibili nell’arco di una stagione, ma scheggie impazzite sulla singola partita. Nelle ultime settimane, ad ogni modo, è stata sapientemente inserita un po’ di esperienza con il ritorno del playmaker Yancarlos Rodriguez (da Cantù, viaggia a 19 di media) e gli arrivi di Mitja Nikolic e, nel suo piccolo, Nemanja Dincic. Tanto passa da Jordan Bayehe (11,9 + 6,8) sotto le plance.

Punti di Debolezza

Una rotazione estremamente ‘equilibrata’, in quanto a valori tecnici assoluti e distribuzione del minutaggio, è spesso sintomo di carenze globali. Basti pensare che ben dodici elementi dell’attuale roster biancazzurro (non tutti presenti ogni domenica, chiaramente: ‘scoprire’ alla vigilia gli uomini a referto è sempre una scommessa) sono in doppia cifra di utilizzo medio. Talento green diffuso, insomma, ma con poche punte: soltanto tre in doppia cifra, anche se con Rodriguez parecchi tasselli a livello offensivo sono andati al proprio posto. Per non dire poi che la scarsa esperienza, spesso, gioca a sfavore.

La Chiave

Fare il proprio dovere sul fronte offensivo (possibilmente con una maggior ‘tranquillità’ e, se possibile, maggior precisione al tiro rispetto a Verona), senza farsi intimorire dall’energia avversaria, cercando soprattutto di far valere muscoli e centimetri. Perché sotto questo profilo Forlì stravince. In fase difensiva, massima attenzione ai quintetti piccoli abruzzesi. Nell’ultima uscita sono partiti in starting five, giocando tanti minuti insieme, i due playmaker Rodriguez e Nicola Giordano (classe 2003 dal sicuro avvenire), a cui si è spesso aggiunto l’atipico ‘1-2’ Lazar Nikolic. Fondamentale per la PF, ad ogni modo, sarà trovare ritmo immediatamente e infilare una ‘striscia’ positiva a marce alte.

Il Quintetto Sapori Veri Roseto…

Yancarlos Rodriguez – Nicola Giordano – Lazar Nikolic – Mitja Nikolic – Jordan Bayehe

…e la Panca

Due i pericoli in uscita dalla panchina: l’ex Simone Pierich, abile a ‘gigioneggiare’ e fare il suo sporco lavoro in un roster così giovane, e uno degli ultimi arrivati quale Dincic (9,3 in 19,3′). Talento puro, poi, il classe 2000 Aristide Mouaha, anche se la continuità non è ancora propriamente la specialità della casa.

Il Coach

Dopo il miracolo dello scorso campionato, riconferma quanto mai meritata per coach Germano D’Arcangeli, storico ‘formatore’ di casa Stella Azzurra. Da profondo conoscitore del movimento giovanile romano, negli ultimi quindici mesi ha saputo plasmare la ‘sua’ squadra.

Il 24° Turno

  • Urania Milano – Tezenis Verona [sabato ore 20:30]
  • Feli Pharma Ferrara – Le Naturelle Imola
  • Assigeco Piacenza – Old Wild West Udine [domenica ore 18:00]
  • Agribertocchi Orzinuovi – OraSì Ravenna
  • Allianz Pazienza San Severo – XL Extralight Montegranaro
  • Pompea Mantova – Sporting Club Juvecaserta
  • Unieuro Forlì – Sapori Veri Roseto [domenica ore 19:00]

La Classifica

OraSì Ravenna 38, Unieuro Forlì 32, Tezenis Verona 28, Old Wild West Udine 26, Pompea Mantova 26, Feli Pharma Ferrara 26, Urania Milano 24, Assigeco Piacenza 20, Le Naturelle Imola 20, XL Extralight Montegranaro 18, Allianz Pazienza San Severo 18, Sporting Club Juvecaserta 18, Agribertocchi Orzinuovi 14, Sapori Veri Roseto 14