Ti sarà inviata una password tramite email.

Penultima partita della stagione per la Claus Libertas Volley, che affronta al Ginnasio Sportivo il Rubicone in Volley, in una sfida fra due squadre che condividono la posizione in classifica a 26 punti: ci si gioca il 5° posto. All’andata vinse il Rubicone 3 a 1 con decisive mancanze della Libertas soprattutto nella grinta.

Coach Bazzocchi propone Giunchi e Chiericati al centro, Stradaioli e Bellavista in banda, Simoncelli opposto Gennai in regia e Calderoni libero. Risponde Ortolani del Rubicone con Carlini e Maestri martelli, Grassi e Teodorani al centro, Colombo opposto, Balzani palleggiatrice e Delgado libero. Primo set con entrambi i sestetti che si alternano al comando di uno o due punti sempre rimontati anche dopo il momentaneo 20 pari. Claus rischia di perdere il primo set e, sul 23 a 24 per Rubicone, Bazzocchi chiede un provvidenziale timeout che al rientro in campo si trasforma in vantaggio di Libertas, 25-24. Le ospiti ci provano ma l’ultimo punto se lo aggiudicano le forlivesi insieme al primo parziale.

Si rientra dopo la pausa e si prosegue come nel primo parziale. Claus tenta lo stacco decisivo con un +4 (17 a 13), ma questa volta le ospiti rimediano, sorpassano e creano un minimo stacco di 2 punti (19-21) con la Libertas che cerca il riaggancio (23 a 22), Rubicone resiste (23-24), vanno in battuta le padrone di casa con capitan Stradaioli (forse la migliore in campo della serata) ma la palla esce di pochi centimetri dalla linea di fondo. Tutto da rifare.

Terzo tempo che sembra ripetere l’andamento dei precedenti con un inizio punto a punto fino a 8 pari. Le mercuriali osano e staccano, +3. Ortolani corre ai ripari, chiede tempo ma la Claus ha preso decisamente il comando e aumenta il distacco con un ulteriore sprint, 17 a 10 prima e 21 a 11 poi. Le ospiti cercano di ridurre il gap di svantaggio, ma le ragazze di Bazzocchi non si lasciano sorprendere e chiudono lasciando a 9 punti di distanza le avversarie grazie alle prove in particolare di Stradaioli e del centrale Giunchi, autrice fra l’altro di ben 7 muri.

Il quarto set si riprende subito con una fuga della Claus (7-3, 12-5). Le forlivesi, forse già con la testa a fine partita, commettono due ingenuità che fanno sobbalzare il tranquillo Bazzocchi, che è costretto a sprecare un timeout per ‘riprendere’ le colpevoli (leggi tutto il sestetto). Siamo 13 a 7 per le padrone di casa. Prosegue lo stato di superiorità della Libertas, con Stradaioli sempre positiva e con Simoncelli che la supporta al pari di una Bellavista che finalmente si ritrova con un attacco che fino a metà del terzo set ha sempre avuto difficoltà. Altro grido di Bazzocchi che è di nuovo costretto a richiamare il suo sestetto all’ordine dopo che Rubicone riesce a recuperare fino al 15 a 12, in parte per grossolani errori della squadra di casa. Si rientra e la Libertas è più quadrata e riprende un margine di 6 lunghezze che mantiene fino a fine gara, nonostante il tentativo disperato di Colombo, che, insieme al libero Delgado e al martello Maestri (sicuramente le migliori del Rubicone), ha cercato fino alla fine di arginare la squadra di casa.

Claus Libertas Volley Forlì – Rubicone in Volley 3-1
(26-24; 23-25; 25-16; 25-20)

FORLÌ: Stradaioli 13, Chiericati 3, Ikenna 4, Giunchi 14, Monti, Bellavista 11, Simoncelli 14, Gennai 5, Casadei 1. All. Bazzocchi.