Ti sarà inviata una password tramite email.

In casa Claus Libertas Volley Forlì, la delusione per la gara di Bellaria terminata al tie-break di sabato sera è già passata. Le ragazze di Bazzocchi, durante la domenica, hanno digerito lo smacco e si sono presentate nella serata di lunedì al Ginnasio Sportivo per il recupero con Riccione Volley. La differenza tecnica fra le due compagini si è subito evidenziata e mai la gara è stata in dubbio, con le padrone di casa che hanno avuto la meglio per tre set a zero.

Bazzocchi mette in campo Bellavista e Stradaioli in banda, Chiericati e Giunchi al centro, Simoncelli opposto, Gennai in regia e Calderoni libero. Risponde coach Garavini del Riccione con Chistè, Magnifico, Caciagli, DiPaola, Paolassini, Santini e Morelli libero. Subito avanti la Claus, pur combinando qualche pasticcio in battuta e in ricezione, ma confortata dagli stessi errori di Riccione. La Libertas prende il largo e non sono sufficienti i due timeout richiesti da Garavini per correggere la direzione del set. Tentativo di Riccione di ridurre lo svantaggio (parziale di 4-0 a loro pro), bloccato da Bazzocchi che chiama un timeout per tranquillizzare il suo sestetto che rientra in campo e chiude il parziale.

Il secondo set è copia del primo. Unica cosa da rilevare, a parte le prove di Stradaioli e Giunchi che dominano nei loro ruoli, è la sostituzione di Bellavista (che non riesce a trovare la strada per perforare la difesa di Riccione) con Ikenna. Terzo e ultimo parziale. Rientra Bellavista che ritrova il bandolo della matassa, continua Simoncelli a perforare il muro delle ospiti, ma anche le centrali Chiericati e Giunchi, Stradaioli ben servite da Gennai fanno la loro parte definendo il predominio delle forlivesi che si aggiudicano set e incontro.

Claus Libertas Volley Forlì – Riccione Volley 3-0
(25-17; 25-19; 25-16)

FORLÌ: Stradaioli 11, Chiericati 4, Ikenna 2, Giunchi 10, Monti 1, Bellavista 9, Simoncelli 9, Gennai 5, Calderoni (L), Gardelli (L). All. Bazzocchi.