Ti sarà inviata una password tramite email.

Autorizzati gli allenamenti rigorosamente individuali di tutti i cittadini, professionisti compresi, che potranno tornare ad effettuare sedute anche (la novità è proprio questa) in aree private come ad esempio centri sportivi e palestre. Il mondo dello sport nelle prossime ore, da lunedì 4 maggio per la precisione, tornerà finalmente a riassaporare la libertà e il piacere di una sana ‘sgambata’.

A confermarlo, spingendosi oltre rispetto a quanto stabilito dal Governo e ‘assecondando’ recenti ordinanze delle singole regioni (tra cui anche l’Emilia-Romagna), è il Ministero degli Interni in una circolare inviata ai prefetti“È consentita – si legge nella nota –, anche agli atleti e non, di discipline non individuali, come a ogni cittadino, l’attività sportiva individuale, in aree pubbliche o private, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri e rispettando il divieto di ogni forma di assembramento.

Un’apertura importante, attesa da giorni, che va chiaramente incontro alle esigenze e alle richieste del mondo del calcio (in particolare della serie A, di fatto l’unica categoria che davvero ripartirà, se e quando sarà possibile) ma ‘estendibile’ a tutte le discipline sportive. Le istituzioni, così, lasciano a tutti gli effetti discrezione alle singole società su modi e tempi di ripresa degli allenamenti.

In ambito forlivese, con la serie D del Forlì destinata alla sospensione definitiva del campionato la prossima settimana e la serie A2 della Pallacanestro 2.015 ferma già da un mese, è una scelta che, tra le altre, fa indubbiamente il ‘gioco’ della Poderi dal Nespoli. La plurititolata squadra cittadina di softball, infatti, dovrebbe debuttare in campionato a metà giugno.