Ti sarà inviata una password tramite email.

Il ripescaggio di Torino, quindi la ricerca spasmodica del diciottesimo club da inserire al posto dell’auto-retrocessa Pistoia e, dopo l’ennesima ‘tornata’ di offerte andate a vuoto (anche Udine pare abbia passato la mano), un possibile passo indietro che avrebbe davvero dell’incredibile. La prossima serie A potrebbe infatti svolgersi, a grande sorpresa, a 16 squadre, sconfessando di fatto tutto quanto andato in scena nel corso degli ultimi 40 giorni. A riportare l’indiscrezione è Sportando.

Se ne discuterà nel corso della prossima Assemblea di Lega straordinaria, non a caso convocata in fretta e furia per le prossime ore (lunedì per la precisione). Come ridurre il numero di partecipanti dalle potenziali 17 attuali? Molto semplicemente ‘annullando’ (sotto forma del classico “passo indietro da parte del club”) proprio il ripescaggio di Torino, che tornerebbe così al proprio campionato di appartenenza, la serie A2.

Senza mai sottovalutare le situazioni di Cremona e Roma. Dovessero andar male i tentativi di Vanoli e Toti, le aventi diritto potrebbero scendere addirittura a quota 14. Sollevando, a quel punto, un nuovo ‘polverone’ intorno alla data limite di metà luglio.