Ti sarà inviata una password tramite email.

Le due gara 3 del tabellone Argento dei playoff di serie A2 hanno ‘parlato’ e fornito i rispettivi verdetti. Un risultato già messo in ghiacciaia in un caso, indirizzato ma tutt’altro che chiuso nell’altro.

La copertina è tutta di Torino, che, dopo il 2-0 nella serie strappato tra le mura amiche del PalaAsti, è uscita a braccia alzate anche nel primo confronto in terra veronese aggiudicandosi la semifinale con un netto e incontrovertibile 3-0. Uno scontro che doveva essere all’insegna dell’equilibrio e dell’incertezza, si è in realtà dimostrato l’esatto opposto: la Reale Mutua è tornata sugli ‘stabili’ livelli che le competono, mentre la Tezenis, precedentemente rilanciata dalla cura Ramagli, si è fatta tutto d’un tratto – quasi inspiegabilmente – di nebbia. E dire che Verona ha fatto la voce grossa in gara 3, comandando per tre quarti abbondanti di match e toccando il +11 al 26′, in una sfida fisica e intensa. Torino si è poi fatta viva, ma gli scaligeri non ne hanno voluto sapere e hanno continuato a battere il chiodo: +7 al 34′, +6 a 3’45” dalla sirena in un misero parziale di 5-6 che ben testimonia la tensione della posta in palio. All’improvviso, il blackout. Torino impatta infatti con Diop, quindi mette la freccia trascinata dai suoi americani, fino al 56-61 conclusivo. Verona è al palo e termina la propria stagione, subendo un break di 12-1 negli ultimi 3’35” di partita, segnando appena 6 punti nell’ultima frazione.

Gli uomini di Cavina accedono dunque alla finale promozione, dove aspetteranno una tra Eurobasket Roma e Tortona. Con la serie spostatasi nel frattempo in quel di Ferentino, i piemontesi sudato le ‘solite’ proverbiali sette camicie – quelle che, a turno, sudano tutte le avversarie dei capitolini – ma portano a casa il match 80-78, in un finale bollentissimo, e ‘salgono’ a una vittoria dall’atto conclusivo. Dopo un primo tempo fatto di continui batti e ribatti, la Bertram prende l’abbrivio al rientro dagli spogliatoi, allungando fino al +8 sul finire del terzo periodo e quindi al +11. Roma non ci sta e, nell’ultima frazione, si riporta a contatto con Viglianisi e Bucarelli (73-74, -3’20”). Sanders risponde e rimette la testa avanti sul +5, ribattuto anche da Mascolo a 60″ dalla sirena. Bucarelli dall’arco da un senso ai secondi conclusivi, Severini sbaglia e il fiorentino in maglia Eurobasket ha una nuova occasione, questa volta per portare tutti all’overtime. Ma l’isolamento finale non va a buon fine e l’Eurobasket è ora con le spalle al muro.

Semifinali – Tabellone Argento | Gara 3

Atlante Eurobasket Roma – Bertram Tortona 78-80 (Serie: 1-2 Tortona)

Tezenis Verona – Reale Mutua Torino 56-61 (Torino vince la serie 0-3)     


Programma gara 4

Sabato 12 giugno, ore 12.30| Atlante Eurobasket Roma – Bertram Tortona