Ti sarà inviata una password tramite email.

La Pallacanestro 2.015 lotta con le unghie e con i denti, non regala nulla a Cantù e al 30′ avrebbe anche l’inerzia tra le proprie mani. Come nel primo appuntamento della serie, però, negli ultimi dieci minuti di gara ai biancorossi si spegne la luce offensivamente (9 punti segnati) e i padroni di casa esultano per 71-62. Sprintando nei primi minuti dell’ultima frazione – sulle ali di un ritrovato Allen – e quindi gestendo il punteggio senza troppe difficoltà. Passi in avanti, dunque, per l’Unieuro, che difende alla grande (benissimo la difesa a zona su Cantù e Vitali, anche se forse, alla fine, risulta essere troppo ‘insistita’) ma ancora una volta fatica a trovare il fondo della retina. Lucas – seppur egregio in cabina di regia – e i suoi 2 punti sono un lusso che Forlì non può permettersi dal proprio miglior giocatore, ma Benvenuti e Bruttini, in combinato, fanno ancora peggio: 3/20 dal campo. Insomma, i brianzoli volano sul 2-0 nella serie e giovedì sera (palla a due ore 20.30) sbarcheranno in via Punta di Ferro per provare a volare in semifinale e chiudere la stagione degli uomini di Dell’Agnello.

La cronaca del match. Partenza ad handicap per Giachetti e compagni, che collezionano perse (ben 3 nei primi 85” della sfida) e trovano la retina per la prima volta dopo 2’50 di gara. Cantù, ad ogni modo, non ne approfitta e, dopo l’11-7 firmato da un attivissimo Da Ros (6 punti nel primo quarto), si infrange letteralmente contro la difesa a zona disegnata da Dell’Agnello come conseguenza dell’ingresso in campo di Vitali. Sì, perché i padroni di casa trovano grosse difficoltà in attacco (tre recuperi consecutivi dei forlivesi) e l’Unieuro mette nero su bianco un break di 0-8 che vale il vantaggio (11-15). Ulteriormente arrotondato poi da Giachetti con un gioco da quattro punti che vale il +6 (13-19). La reazione canturina non si fa però attendere (20-19 a 12’30”), mentre i biancorossi sono tutti nel proprio capitano, che li tiene a galla (23-23) centrando la doppia cifra personale. Forlì, ad ogni modo, è con testa e corpo in partita e, pur soffrendo l’energia di Bayehe sotto canestro, trova due triple filate di Bolpin (tre bombe nel primo tempo) che valgono l’impatto sul 31-31. Equilibrio sostanziale che si protrae fino alla pausa lunga, con gli uomini di Dell’Agnello che vanno al riposo con attacchi ‘concentratissimi’ sugli stessi Riccardo e Jacopo: oltre a loro, sono andati a bersaglio solo Rush e Bruttini.

Al rientro dagli spogliatoi, il match prosegue su binari paralleli: Pullazi segna dall’arco, Lucas si sblocca dopo 26’20” e tutto è ancora sulla bilancia (42-42). Arrivano segnali dal pianeta Vitali e Cantù si illude di poter trovare il pertugio giusto (46-42), ma è in realtà Forlì a vivere il momento migliore della sua serata. Un break di 0-8, marchiato a fuoco da due triple di Rush – ottimamente imbeccato da Lucas –, vale il +4 ospite (46-50). L’inerzia è ora tutta nelle mani dell’Unieuro e Bolpin estremizza il concetto dall’arco, ma l’Acqua San Bernardo non ha intenzione di stare a guardare. I padroni di casa prendono la scena in avvio di ultima frazione (8 punti consecutivi di Nikolic), prendendo costantemente d’infilata la difesa avversaria e collezionando un contro-break di 10-0 che vale l’allungo decisivo (60-53). Forlì trova il primo canestro dal campo dopo 3’15”, mentre gli uomini di Sodini non alzano il piede dall’acceleratore e volano sulla doppia cifra di vantaggio (65-55, 34’20”) in un quarto quarto ancora una volta povero di idee per i biancorossi. I quali accorciano sul -8, avrebbero l’occasione di avvicinarsi ulteriormente, ma tre falli di Giachetti in 30” spengono ogni qualsivoglia velleità.

Acqua S.Bernardo Cantù – Unieuro Forli 71-62
(13-19, 38-36, 50-53)

CANTÙ: Stefanelli 8 (2/3, 1/4), Vitali 6 (2/5 da 3), Nikolic 12 (6/8, 0/3), Boev ne, Borsani ne, Da Ros 11 (4/5, 1/4), Bucarelli 4 (0/2, 0/1), Cusin 5 (2/2), Bayehe 8 (4/5, 0/1), Allen 14 (2/8, 2/5), Severini 3 (1/2 da 3). All. Sodini.
Tiri da 2: 20/33 (61%) – Tiri da 3: 7/25 (28%) – Tiri liberi: 10/12 (83%) – Rimbalzi: 34, offensivi 4 (Allen 7) – Perse: 12 – Recuperi: 10 – Assist: 21 (Vitali 10)

FORLÌ: Rush 14 (4/7, 2/5), Giachetti 14 (5/7, 1/6), Natali (0/1 da 3), Palumbo ne, Bolpin 16 (1/2, 4/8), Bandini, Ndour, Lucas 2 (1/1, 0/2), Benvenuti 3 (1/9, 0/2), Bruttini 5 (2/9), Pullazi 8 (1/2, 2/5). All. Dell’Agnello.
Tiri da 2: 15/37 (41%) – Tiri da 3: 9/29 (31%) – Tiri liberi: 5/9 (55%) – Rimbalzi: 40, offensivi 13 (Rush 8) – Perse: 16 – Recuperi: 8 – Assist: 12 (Lucas 8)