Ti sarà inviata una password tramite email.

La più brutta Unieuro della stagione, opaca, svogliata, per 40’ sempre sulle uova e timorosa di incappare in infortuni (fatali in ottica seconda fase), subisce una sonante batosta (85-70) in casa del fanalino di coda Cestistica San Severo. Se era preventivabile che un match inutile per la classifica e per il futuro di entrambe – Forlì prima e qualificata al girone bianco con 4 punti, i pugliesi “condannati” a cercare la salvezza nella roulette del girone blu – non avrebbe regalato chissà quali emozioni, resta che di fronte alla rinata Allianz (coach Bechi e Rotney Clarke hanno davvero fermato l’emorragia di gioco restituendo una contendente alla prossima A2), i ragazzi di Dell’Agnello non sono mai scesi in campo. Come Rush, rimasto a Forlì, ma per problemi al nervo sciatico. Se si attendevano segnali forti di garra e voglia di arrivare lanciati alle sfide della fase ad orologio con Udine, Torino e Tortona, questi sono rimasti nei desideri.

Primi stralci poco brillanti per i biancorossi che in attacco gigioneggiano un po’ mentre dietro si fanno pescare in troppi falli e sbavature. Un mood che non può che fruttare amaro quando di fronte hai una San Severo trasfigurata dalla cura Bechi e dall’innesto di Clarke. L’USA è il primo a salire di tono (10-3, 5’30”), seguito da Contento che, col suo 6° punto, mette la decina sul piatto: 16-6, 7’30”. La carta doppio lungo (Bruttini + Landi, con quest’ultimo autore di due triple) consegna maggior efficacia all’Unieuro, come Giachetti è una certezza (presto in campo per uno spento Rodriguez). Ma il match non svolta: troppi errori in attacco tengono Forlì lontana. Ma, se al 10’ è già un poco gradevole -7 (18-11) il peggio è dietro l’angolo. La PF sprigiona intensità senza però alcun risultato in termini di punti. All’Allianz, al contrario, viene bene tutto, la fortuna aiuta ma anche il tris Contento-Ikangi-Ogide in gran condizione. E a 14’30” Mortellaro può insaccare perfino un +18, 34-16 (14’30”). Roderick, nervoso e adombrato da sé stesso, dopo essersi beccato un tecnico per proteste, finalmente si risveglia (8 punti nella seconda parte del quarto) e con lui Forlì si rianima. Un minimo. Fino a limare il divario a -10, 38-28 (17’30”, tripla TRod) poi 41-31 (18’, tripla Giachetti). Sul più bello però l’Unieuro si spegne, smette di “menare”, correre e San Severo riprende da dove aveva iniziato: sul triangolo Contento-Ikangi-Ogide che, d’incanto, rimette un abisso tra le contendenti, +16, 48-32 al 20’. La ripresa vede subito Roderick lasciare la partita per falli (3) e – lato PF – davvero null’altro. Ogide (alla fine 25 punti, 8/11 da 2 e 9 rimbalzi) umilia la difesa romagnola, su tutti un pallidissimo Natali, ma è tutta l’Allianz a piantare paletti nelle carni degli esanimi forlivesi. Il +26 ripetutamente toccato dai pugliesi (66-40, 27’ la prima volta) è il figlio di un atteggiamento svogliato, di nessuna propensione offensiva e di una difesa sfilacciatissima sui ribaltamenti. Al 30’ è un cristallino 69-45. Nell’ultimo periodo, un po’ di pressione a tutto campo, costringe Bechi al time-out per un mini-recupero biancoroso (72-57, 33’) ma Contento con una tripla cauterizza ogni velleità abbastanza velleitaria (75-57, 34’30”). Gli ultimi minuti scivolano via senza affanni. Per fortuna.

Allianz Pazienza Cestistica San Severo – Unieuro Forli 85-70 (18-11, 30-21, 21-13, 16-25)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Andy Ogide 25 (8/11, 2/5), Marco Contento 18 (3/3, 2/6), Rotnei Clarke 14 (3/6, 2/2), Iris Ikangi 11 (1/4, 3/7), Marco Maganza 6 (2/2, 0/0), Emidio Di donato 5 (1/2, 1/3), Michele Antelli 4 (2/3, 0/2), Chris Mortellaro 2 (1/1, 0/0), Simone Angelucci 0 (0/1, 0/1), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0), Michele Guida 0 (0/0, 0/0), Simone Franciosi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 20 – Rimbalzi: 35 6 + 29 (Andy Ogide, Marco Maganza 9) – Assist: 17 (Iris Ikangi 4)

Unieuro Forli: Terrence Roderick 21 (6/8, 2/5), Jacopo Giachetti 13 (2/8, 2/2), Aristide Landi 11 (0/2, 3/8), Nicola Natali 7 (2/4, 1/3), Davide Bruttini 6 (2/4, 0/0), Yancarlos Rodriguez 5 (1/4, 0/2), Luca Campori 4 (2/4, 0/1), Riccardo Bolpin 3 (0/2, 1/1), Benjamin babacar Ndour 0 (0/0, 0/0), Samuel Dilas 0 (0/0, 0/0), Giulio Zambianchi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 15 – Rimbalzi: 22 2 + 20 (Riccardo Bolpin 5) – Assist: 9 (Riccardo Bolpin 5)